Close up on the map

Ai primi di settembre sono finalmente andata a Pontremoli a consegnare l’originale della mappa realizzata per la Taberna Potami sulla via Francigena, assieme al BeB L’Eremo gioioso. Due luoghi che consiglio entrambi per sostare e visitare la zona meravigliosa della Lunigiana, a cavallo tra tre regioni (Toscana, Emilia e Liguria). La Taberna è più un ostello per viaggiatori, dove si può fare l’esperienza di dormire in Yurta nel bosco, in mezzo ai suoi della notte, mentre L’Eremo gioioso è un vero proprio BeB pieno di confort in un paesino silenzioso e pieno di quiete.

Da tempo Alessandro Bocchi mi voleva ospitare nella sua Yurta, e finalmente ho trovato il weekend giusto! E munita di originale della mappa e acquerelli da viaggio, sono partita.

Taberna Potami via Francigena
Una delle foto in bianco e nero di Alessandro, con Cristina

Alessandro e Cristina vivono in un luogo bellissimo, tranquillo, pieno di animali che Cristina cura con infinito amore.  Alessandro ha un piccolo “museo di ogni cosa”, appassionato di fotografia, arte, e tanto altro, mi ha mostrato tutti i materiali e strumenti delle sue passioni: attrezzi per intagliare il legno, macchine fotografiche con vecchissime e introvabili pellicole, la camera oscura fatta in una stanza con una tenda, e tanti acquerelli e blocchi!

L’Eremo gioioso, struttura incantevole, gestito dai bravissimi Marzia e Marco, è proprio sulla via, a Previdè: si respira nell’aria delle stradine del paesino una pace che raramente ho respirato altrove. Le pareti dell’Eremo, piene di libri da leggere per gli avventori, invogliano a soffermarsi ben più a lungo di un giorno!

Marzia e Marco, Eremo GIoso
I sorridenti Marzia e Marco

 

Artù e Loudine supervisionano il lavoro Di Alessandro, alla Taberna
…dormire in yurta con i cinghiali a pochi metri… da fare!!!

 

l'entrata dell'eremo gioso
L’entrata dell’Eremo gioiso
I cartelli con la mappa stampata
Che bello vedere il sentiero rallegrato dalla mappa stampata così bene!

Alessandro e Cristina hanno voluto realizzare, assieme a Marco e Marzia ,  alcuni cartelli da mettere sulla via dei pellegrini, per indirizzarli sul reale percorso, con le più utili indicazioni per il tratto da Cisa a Pontremoli.
E’ stato emozionante vedere la mappa che ho realizzato sui cartelli lungo la via!

Alessandro mi ha accompagnata al ponte di Groppodalosio, che ho voluto ritrarre dal vivo (assieme ad Alessandro, e Cristina, anche loro con taccuino e pennelli) : che costruzione bellissima e tenuta perfettamente!

Bello da attraversare, ma anche da dipingere!
tutti all'opera
Tutti a dipingere il ponte di Groppodalosio
finalmente coi pennelli all’aria aperta!
l’acquerello che ho realizzato sul posto

Ho anche ritratto uno dei suoi fantastici galli spettinati (…fantastico tranne che canta un po’ più di un gallo “normale” 😯 ), per lasciare un ricordo nel libro degli ospiti.

Ho concluso il weekend con una giretto sulla via, partendo dall’Eremo Gioiso, e una visita al museo delle Statue Stele, altro posto incredibile che consiglio vivamente agli appassionati di questo argomento, e non solo.

Il gallo ritratto nel libro degli ospiti
Mentre disegno il Gallo sotto il portico della Taberna
Vista di Previdè, dove si trova l’Eremo gioioso
una delle foto che ho scattato al museo delle statue stele
Quasi un anno prima….quando la mappa stava nascendo….

Comments

comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Marked fields are required.